Scuola, iscrizioni anticipate: si parte dal 7 gennaio

La scuola anticipa la tempistica per le iscrizioni fissandola dal 7 al 31 gennaio prossimi. Tutti i genitori che dovranno iscrivere i propri figli a scuola per l’anno scolastico 2019/2020, dovranno dunque attenersi al periodo stabilito, anticipato rispetto agli anni passati: si partiva infatti dalla prima metà di gennaio, fino ai primi di febbraio. La circolare con tutte le informazioni utili da dare alle famiglie è stata inviata oggi alle scuole. Le iscrizioni alla scuola primaria e secondaria partiranno, attraverso una procedura online, dalle ore 8 del 7 gennaio e saranno possibili fino alle 20 del 31 gennaio 2019. Ma già a partire dalle 9.00 del 27 dicembre di quest’anno si potrà accedere alla fase di registrazione sul portale www.Iscrizioni.Istruzione.It. L’iscrizione online, disponibile anche per accedere ai centri di formazione professionale nelle regioni che aderiscono, rimane facoltativa per le scuole paritarie. Le famiglie dovranno prima di tutto individuare la scuola di interesse: il portale "Scuola in chiaro", che raccoglie i profili di tutti gli istituti italiani, sarà a disposizione degli alunni, fornendo informazioni utili sugli istituti.
Il Miur conferma anche alcune agevolazioni per gli studenti dei comuni terremotati del centro Italia: un tempo aggiuntivo per la scelta definitiva della scuola prescelta tra quelle indicate nella domanda, mentre per le iscrizioni alla scuola dell’infanzia è possibile indicare due istituzioni scolastiche anzichè una.
Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, la domanda di iscrizione rimane cartacea, e va presentata alla scuola scelta. Ad avere la precedenza i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 31 dicembre 2019, a seguire quelli che lo compiono entro il 30 aprile 2020.
Online le iscrizioni anche per la primaria: i banchi di scuola attendono i bambini che compiranno il sesto anno di età entro il 30 aprile 2020. I genitori, al momento della compilazione delle domande di iscrizione, scelgono anche l’orario settimanale, che può essere di 24, 27 o 30 ore, o il tempo pieno, che comprende quaranta ore. Oltre alla scuola di prima scelta, i genitori possono indicare altre due opzioni.
Per la secondaria di primo grado, all’atto di iscrizione online i genitori esprimono la propria scelta rispetto all’orario settimanale, che può essere di 30 oppure 36 ore, elevabili fino a 40 (tempo prolungato). In aggiunta alla scuola di prima scelta, è possibile indicare fino a un massimo di altre due scuole.
Per quanto riguarda la secondaria di secondo grado, nella domanda online di iscrizione alla prima classe i genitori esprimono anche la scelta dell’indirizzo di studio.
Oltre alla scuola di prima scelta è possibile indicare, in subordine, fino a un massimo di altre due scuole.
Per gli alunni di cittadinanza non italiana sprovvisti di codice fiscale, il Miur fa sapere che è possibile comunque effettuare la domanda di iscrizione online. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un "codice provvisorio" che, appena possibile, l’istituzione scolastica sostituisce con il codice fiscale definitivo.


0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Meteo

Guida TV

Borsa

Oroscopo

Camera dei Deputati TV

Senato della Repubblica TV

Assemblea Capitolina TV

Parlamento Europeo TV