Fiom, perdite di lavoro ILVA impensabili

Il sindacato italiano dei metalmeccanici della FIOM ha chiesto al governo di chiarire la sua posizione sull’ILVA e sulla sua travagliata acciaieria di Taranto. "È impensabile che alla fine dei negoziati ci possa essere anche una ridondanza", ha detto il capo della FIOM, Francesca Re David.

ArcelorMittal ha ottenuto l’ok per un’acquisizione dell’ILVA, che è nelle mani di amministratori nominati dal governo dopo essere stata al centro di uno scandalo ambientale legato a tassi elevati di cancro nell’area di Taranto, sotto il precedente governo di centro-sinistra.

Ma il ministro del Lavoro e dell’Industria, Luigi di Maio, ha recentemente affermato che un piano modificato da ArcelorMittal per rilevare la società non è ancora abbastanza buono in termini di garanzie ambientali e di posti di lavoro.

"Il governo dovrebbe andare oltre dicendo che il piano per l’occupazione di Mittal non è sufficiente e chiarire il suo punto di vista sui posti di lavoro e sui diritti (dei lavoratori)", ha detto Re David.



 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV