Conte: Siamo fortunati che l’inferno di Bologna non sia peggiorato

Il premier Giuseppe Conte ha visitato le persone che si stanno riprendendo dopo che un camion che trasportava gas di petrolio liquido (GPL) ha colpito un camion sull’autostrada A14 nel quartiere Borgo Panigale di Bologna, causando una morte e ferendo 145 persone, tra cui quattro malamente. Ha detto che è stata una fortuna che le conseguenze dello schianto, che hanno causato un enorme incendio, diverse esplosioni e parte di un ponte sull’A14 per crollare, non siano nemmeno peggiori.

"Rispetto alle dinamiche di ciò che è accaduto e quali potrebbero essere le conseguenze, possiamo considerarci fortunati", ha affermato Conte. "E ’stato un terribile incidente, ma i feriti stanno guarendo tutti.

"Voglio ringraziare il sistema di salvataggio, che è stato fantastico.

Con queste parole si è espresso il premier italiano Conte, dopo aver preso contatto e visione della situazione tragica e drammatica che ha visto lo schianto del camion ed aver visitato le numerose persone coinvolte nell’incidente.

"La mia presenza qui è un modo per sostenere le persone e i parenti che hanno subito conseguenze". Il ministro dei trasporti Danilo Toninelli ha dichiarato martedì che l’autostrada A14 nel quartiere bolognese di Borgo Panigale ha parzialmente riaperto e ha promesso di arrivare in fondo allo schianto.

"Questa è la prima risposta dopo la tragedia, che è importante anche se parziale, per rendere il traffico più fluido", ha detto il ministro tramite Twitter. "Ora tutta la verità su questo incidente molto grave".

L’incidente ha reclamato la vita dell’autista del camion che trasportava gas di petrolio liquido che si è schiantato contro un camion davanti a esso, causando un’esplosione e un enorme incendio.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV