Tiziano Ferro a Fontana, basta con la invisibilità

“Non voglio supporto. Mi basterebbe smettere di sentirmi invisibile": lo afferma Tiziano Ferro che risponde così, con una storia su Instagram alle parole del neoministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, le cui dichiarazioni sulla ’non esistenza delle famiglie arcobaleno’ hanno scatenato ieri un primo caso politico del nuovo esecutivo. Ferro ha dichiarato la propria omosessualità nel 2010 ed è stato testimonial del Gay Pride. Il titolare del dicastero sulla famiglia e disabilità ha detto in un’intervista "Le famiglie arcobaleno? Non esistono" scatenando indignazione da parte delle associazioni Lgbt e del mondo politico. L’artista, che ha fatto coming out nel 2010, è stato promotore del Gay Pride a Latina (dove è nato nel 1980) nel 2016.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV