Netanyahu, l’Iran oltre la linea rossa

L’Iran ha "oltrepassato una linea rossa" e la reazione di Israele "è stata adeguata". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu che lancia un monito a Damasco: "Ieri ho inoltrato un messaggio chiaro al regime di Assad: la nostra operazione è diretta contro obiettivi iraniani in Siria. Ma se l’esercito siriano agirà contro Israele, noi agiremo contro di lui, come è esattamente avvenuto ieri sera"". "Ci troviamo in una campagna continua. Non consentiremo all’Iran di arroccarsi militarmente in Siria". "L’esercito israeliano - ha continuato in un video Netanyahu - ha condotto un attacco molto esteso contro obiettivi iraniani in Siria. Grazie all’eccellente preparazione delle nostre forze, sia in difesa sia in attacco, l’operazione iraniana è fallita. Nessun missile è caduto in territorio israeliano. L’esercito siriano ha lanciato missili terra-aria contro di noi e per questo lo abbiamo colpito". Netanyahau ha poi sottolineato che "la comunità internazionale deve impedire alla forza al-Quds iraniana di trincerarsi in Siria. I tentacoli del diavolo vanno tagliati prima che si espandano qui e altrove".
Si aggrava la situazione tra Israele e Iran sulle Alture del Golan in quello che è stato definito il primo attacco diretto di Teheran a Israele. La notte scorsa l’esercito israeliano ha colpito circa 50 postazioni iraniane in Siria dopo che la forza Al-Quds di Teheran ha lanciato 20 razzi verso postazioni israeliane di prima linea sulle Alture. Missili in parte intercettati dal sistema di difesa israeliano Iron Dome e che hanno fatto scattare nella zona le sirene di allarme. L’esercito ha definito la risposta di Israele "il maggior attacco aereo compiuto negli ultimi anni". Non si hanno al momento notizie più precise sulle conseguenze dell’operazione dell’aviazione ebraica in territorio siriano, mentre in Israele i danni sono stati minimi e senza nessuna vittima. "Gli ordini dell’attacco sono stati impartiti dal generale iraniano Qassem Suleimani", ha precisato il portavoce militare Jonathan Conricus, aggiungendo che Israele ha informato la Russia dell’attacco aereo in Siria. Sulle Alture del Golan alla popolazione è stato detto di essere attenta alle informazioni che giungono dalle forze militari.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV