IO UN PASSO INDIETRO ALLA REGIONE PER IL CENTRODESTRA? SOLO SE SI CANDIDASSE LA MELONI

Dopo che al termine del vertice di Arcore è giunta notizia del trovato accordo tra Berlusconi, Salvini e la Meloni, se a favore di una candidatura condivisa del centrodestra, a questo punto il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, non esclude di potersi anche ritirare dalla lizza per le regionali, alle quali si presenterà con una sua lista civica. Ma il vulcanico sindaco reatino avverte: "L’unica persona per la quale farei un passo indietro volentieri è Giorgia Meloni", spiega all’agenzia di stampa AdnKronos. Tuttavia, ‘voci interne’ – anche su ‘spinta’ del Cavaliere – darebbero come candidato alla Pisana il senatore di Fi Maurizio Gasparri. Se così fosse però Pirozzi ‘anticipa’ subito che non farebbe nessun passo indietro, tornando a puntualizzare che "lo farei solo nel caso di Giorgia Meloni, che è un leader nazionale". Il cronista dell’AdnKronos prova allora a sondare le ‘velleità’ di Pirozzi chiedendo cosa farebbe se in cambio della sua candidatura alla Regione gli venisse offerta quella in parlamento: "L’unico posto sul quale ci potrei pensare è quello di commissario tecnico della nazionale", replica sornione il sindaco del reatino, già allenatore di calcio.
M.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV