‘AIUTATECI, SIAMO DISPERATI’: L’APPELLO DEI DIPENDENTI ERICSSON CHE DA GENNAIO NE LICENZIERÀ 600

"Chiediamo aiuto al Governo e a Gentiloni, siamo disperati. Per fermare i 600 esuberi abbiamo chiesto alcuni interventi, il Mise si è impegnato a convocare l’amministratore delegato. Ericsson non può pensare di trasformarsi a danno dei lavoratori. Ora andiamo al ministero del Lavoro per chiarire che non ci sono più alibi, si deve lavorare da adesso e creare le condizioni per gestire ora i licenziamenti", a seguito della richiesta di aiuto – tramite l’agenzia di stampa AdnKronos Live - lanciata dai dipendenti della Ericsson, seguono le dichiarazioni dei sindacalisti tornati dall’incontro con la task force del ministero. Dalla strada, arrivati da tutta Italia per protestare contro l’annuncio di 600 licenziamenti a decorrere dal gennaio 2018, centinaia di dipendenti dell’azienda svedese fanno sentire la loro presenza urlando slogan e proteste sotto le finestre del ministero dello Sviluppo Economico (Mise) a Roma.
M.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV