‘È LA MIGLIORE SOLUZIONE ALLA CRISI DELLA SOCIETÀ’: L’ATAC PORTA I LIBRI IN TRIBUNALE PER RIMEDIARE AL DISASTRO

Il primo passo di un complicato percorso che il Cda ha definito come "la migliore soluzione alla crisi della società" e, vista ormai la grave situazione di crisi finanziaria in cui riserva, oggi l’Atac avrebbe portato i libri in Tribunale. Diviene così ‘operativa’ la procedura di concordato preventivo, che – come anticipato nei giorni scorsi - la municipalizzata romana ha deciso di affrontare per risanare i conti in rosso, attraverso l’invio dei documenti agli ufficiali giudiziari. Del resto, numeri alla mano, la situazione è a dir poco disastrosa: 1,3 miliardi di debiti accumulati, di cui 325 milioni contratti nei confronti dei quasi 2mila fornitori e 477 milioni dovuti all’unico azionista, il Campidoglio. A pesare ulteriormente poi, il Bilancio 2016, che evidenzia un passivo (triplicato rispetto al precedente anno), che ha toccato qualcosa come 212,7 milioni di euro.
M.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Meteo

Guida TV

Borsa

Oroscopo

Camera dei Deputati TV

Senato della Repubblica TV

Assemblea Capitolina TV

Parlamento Europeo TV