CHIUSURA METRO A DA LUGLIO A SETTEMBRE, CODACONS FURIOSO: ‘L’ATAC RIMBORSI GLI ABBONAMENTI’

L’annunciata chiusura della Metro A – dal 31 luglio al 3 settembre - nel tratto compreso fra Termini ed Arco travertino, ha mandato su tutte le furie il Codacons che, attraverso il suo presidente rimarca: “Chiudere un lungo tratto di metropolitana in una metropoli come Roma senza prevedere un indennizzo per gli utenti è follia allo stato puro – esordisce Rienzi - Non a caso sta montando la protesta dei cittadini, che in massa si stanno rivolendo al Codacons contro la decisione che provocherà disagi immensi all’utenza. A differenza degli anni passati, sono sempre più numerosi i romani che trascorrono il mese di agosto in città, e che necessitano della metro A per gli spostamenti. Senza tenere conto dei tanti turisti che subiranno l’interruzione del servizio in un tratto sensibile della linea. Si apre poi il delicato profilo contrattuale – avverte il Codacons - Chi ha acquistato abbonamenti annuali per il trasporto pubblico ha diritto al servizio continuativo della metro senza alcuna limitazione o interruzione. Per tale motivo Atac deve indennizzare gli utenti per la chiusura della tratta, disponendo rimborsi o allungando di un mese la durata degli abbonamenti annuali. In caso contrario, si aprirà la strada ad azioni risarcitorie dei passeggeri nei confronti dell’azienda”.
M.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Twitter
Instagram
@italiasera
Google+
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Guida TV